La sede "G. De Nittis" - via Timavo n. 25 - Bari

Il Liceo Artistico Statale " G. De Nittis" di Bari fu istituito nel settembre 1967 sotto la direzione del prof. Roberto De Robertis presso l'Istituto d'Arte di Bari . Nel 1968 si trasferì in via Bozzi n. 51 dove rimase fino all'a.s. 1971/72 quando ottenne l'attuale sede in via Timavo n. 25. Già nel 1970 il Liceo contava circa 450 alunni a dimostrazione del fatto che per il territorio fosse nata un'importante Istituzione Scolastica.
L'attuale sede è ubicata nel quartiere Carrassi di Bari, non distante dal centro, al quale è ben collegata da mezzi pubblici, e a breve distanza dalla stazione ferroviaria.

Sin dall'inizio ogni Dirigente, così come l'attuale Dirigente in carica prof.ssa Irma D'Ambrosio, ha cercato di ottenere un miglioramento sia delle strutture che delle attrezzature al fine di fornire un'alta preparazione artistica.L'istituzione dei corsi integrativi nell'a.s. 1969/70, finalizzati al completamento della formazione culturale di ogni studente, costituiva un'importante contributo alla possibilità per tutti di accedere a qualsiasi Facoltà Universitaria.

Inoltre per soddisfare la crescita costante della popolazione scolastica proveniente da tutta la Regione, in quanto unico Liceo Artistico Statale della provincia di Bari e Foggia, si è cercato di disporre da sempre di spazi, di aule e di laboratori adeguati.

L'attività didattica è stata sempre affiancata dall'organizzazione di Mostre tenute in importanti spazi pubblici che hanno ottenuto grande rilevanza nell'opinione pubblica suscitando l'approvazione di notevoli personalità dell'Arte e della cultura; nonché alla partecipazione a concorsi a livello nazionale ed internazionale per i quali sono stati ottenuti importanti premi e riconoscimenti.

L'Istituto è fornito di una ricca e ampia Biblioteca ( con più di 5000 testi dei quali molti a carattere specialistico-artistico), di tre laboratori multimediali (due aule Pc e un'aula Macintosh), di vari laboratori artistici, di un'aula conferenze e di varie aule speciali. Inoltre sono presenti attrezzature per realizzare opere scultoree e grafico-pittoriche anche di notevoli dimensioni, modellistica, fotografia, restauro.
Il Liceo Artistico è polo di riferimento e struttura leader nella Provincia di Bari, territorio a vocazione commerciale, industriale, artigianale e turistica con un tessuto sociale eterogeneo.


BISOGNI EDUCATIVI SPECIFICI DEL CONTESTO AMBIENTALE

La Terra di Bari si presenta oggi come territorio teso alla riscoperta ed alla valorizzazione delle proprie potenzialità, in bilico tra l'antico patrimonio artistico e naturalistico e le istanze presenti di una realtà postmoderna industriale e del terziaria.
Lo sforzo di autorappresentazione di una identità artistico-culturale della Puglia è strategico nel processo di crescita delle risorse territoriali, di autonomizzazione produttiva e di comunicazione dello sviluppo. In questo contesto il Liceo Artistico Statale "G. De Nittis" ritiene che l'educazione debba essere mirata:

- alla consapevolezza delle proprie origini;
- a promuovere un'idea di sviluppo coniugato con la tutela del territorio e dell'ambiente;
- alla conoscenza e al recupero del patrimonio artistico;
- all'interazione tra culture locali e nuove comunità virtuali;
- alla coesistenza e all'intreccio dei linguaggi;
- alla cooperazione con gli enti locali, pubblici e privati, di formazione e amministrazione;
- allo sviluppo dell'educazione permanente.

In questo senso, il Liceo Artistico di Bari si pone come polo integrato dei diversi linguaggi espressivi e centrale di formazione creativa nodale sul territorio.

Tale definizione nasce da un impegno che il Liceo stesso ha assunto come sede di formazione per l'apprendimento dei linguaggi della figurazione, della progettazione architettonica, della grafica computerizzata, della conservazione dei beni culturali, della moda, della musica, inglobati in un discorso educativo multimediale e ispirato al pluralismo culturale. Il Liceo Artistico, già dai suoi primi anni di vita, ha intrapreso la strada di una scuola aperta. Tale presupposto ha dato luogo a scambi e collaborazioni con le Istituzioni, con il mondo della cultura, con quello delle associazioni di diverso genere.

Essere "scuola aperta" costituisce per il Liceo Artistico un forte impegno a radicarsi nel territorio, offrendosi come servizio e punto di confronto sui temi della cultura artistica. Il Liceo Artistico favorisce il rapporto tra i propri studenti ed il mondo del lavoro offrendo possibilità di incontro e raccordo tra quanti operano in sede territoriale e i propri diplomandi.

L'Istituto, inoltre, a partire dalle proprie attività integrative serali, accoglie anche le richieste degli adulti intenzionati a conseguire un significativo titolo di studio superiore.